Skip Repetitive Navigational Links

Please login

News

« Precedente

UNDER 15 Eccellenza: PINO DRAGONS FIRENZE - SIBE CALENZANO BULLDOGS 63-75

martedì 4 dicembre 2018

ASD PINO DRAGONS BASKET FIRENZE: Santin (13), Capecchi A., Boccioni, Panzani, Pilli (18), De Zolt, Pinzani, Bechis (9), Fattori, Postiferi (15), Tadini B. (7), Simoni (1). Allenatori: Salvetti e Volpi. --- SIBE SPA CALENZANO BULLDOGS: Fiammelli (2), Campostrini, Schapira 15), Sarti (13), Fantini (2), Sgarmiglia, Gostinelli, Viciani, Allinei (21), Nesi (2) , Vangi (11), Soletti (9). Allenatori: Lupori, Fioretti e Calzolari. --- Parziali: (12-23)(13-11)(17-22)(21-19) --- Partita insidiosa per la SIBE, impegnata a difendere il secondo posto della classifica, in vista del giro di boa del campionato, quella col Pino Dragons, squadra coriacea capace di ogni prestazione. La squadra di coach Lupori affronta gli avversari di turno senza il suo capitano, Tommaso Campostrini, infortunatosi in allenamento il giorno precedente ma comunque presente in panchina per sostenere i propri compagni. L’inizio è nettamente a favore degli ospiti, che con una serie di contropiedi veloci, uno dietro l’altro, all’ottavo minuto sono a +16, otto minuti sono anche il tempo che c’è voluto ai padroni di casa per capire che squadra avessero di fronte e per avere una reazione di orgoglio che li ha portati poi ad accorciare lo svantaggio terminando la prima frazione a -9, rientrando così in partita. Questa distrazione iniziale costerà cara ai biancoverdi del Pino, infatti su questo vantaggio il Calenzano costruisce la propria partita e anche se i Dragons iniziano a giocare un buon basket con Pilli, Postiferi e Santin in cattedra per risalire la china , i “Tuttineri”, con la loro esperienza, riescono comunque ad assorbire le furiose offensive degli avversari, andando al riposo a +9, sull punteggio sul 25 a 34 per gli ospiti. Nella ripresa i Draghi fiorentini, sicuramente complice anche la stanchezza, non hanno la stessa verve dimostrata prima dell’intervallo e così il Calenzano può mettere a segno il colpo del KO già nella terza frazione per poi mantenerlo fino alla fine. In doppia cifra bene per il Calenzano ; Allinei, Schapira, Sarti, Vangi e per il Pino, come già detto Pilli, Postiferi e Santin. Al Pala Coverciano, nell’occasione un po’ in ombra causa scarsa illuminazione, da sottolineare un bell’esempio di partita di Basket giovanile dove abbiamo potuto assistere ad un incontro tecnicamente all’altezza disputato con la massima correttezza in campo (giocatori arbitri e addetti compresi) e sugli spalti con un pubblico di opposti colori festoso a sostenere e tifare per tutti gli atleti. Un plauso a tutti e #forzabulldogs !

« Precedente